5 cose da non perdersi al Cairo

Itinerario pubblicato il giorno: 04/01/2024

Scoprite 5 cose da non perdersi duranti un viaggio in Egitto, nella sua capitale, Il Cairo.


5 cose da non perdersi al Cairo

Il Cairo, la capitale dell’Egitto, è una città ricca di storia, cultura e straordinarie bellezze architettoniche che attirano ogni anno milioni di turisti. Esplorando i siti storici, assaporando le prelibatezze locali o semplicemente passeggiando lungo il fiume Nilo, il Cairo invita i visitatori a entrare in contatto con l’eredità di una delle civiltà più antiche del mondo, abbracciando al contempo lo spirito di una città moderna. Visitare l’Egitto è un’esperienza straordinaria che trasporta attraverso millenni di storia affascinante, e la sua capitale incarna perfettamente questa fusione di antico e moderno.

Moschea Ali Cairo
Photo credit: p medved on VisualHunt.com

Ecco 5 cose che non dovete assolutamente perdervi durante la vostra visita al Cairo:

1. LE PIRAMIDI DI GIZA E LA SFINGE

Pochi monumenti hanno suscitato tanta ammirazione nel corso della storia quanto le piramidi d’Egitto. Per 4.500 anni, le piramidi sono state un testimone silenzioso della storia dell’umanità. Le Piramidi di Giza sono senza dubbio uno dei luoghi più famosi al mondo e sono un’attrazione imperdibile per chi visita il Cairo. Questa triade di piramidi è costituita dalle tombe dei faraoni Cheope, Kefren e Mykerinos, che cercarono l’immortalità con questi imponenti monumenti, e in un certo senso ci riuscirono.

Piramidi Giza
Photo credit: umbertodpc on Visualhunt.com

A fare la guardia delle Piramidi d’Egitto c’è la Sfinge, la maestosa creatura con il corpo di un leone e il volto di un faraone. La visita alla Sfinge offre l’opportunità di esplorare non solo la maestosità dell’architettura egiziana, ma anche di immergersi nella mitologia e nella simbologia che circondano questa icona. L’imponenza delle piramidi e della Sfinge è a dir poco sconvolgente e, ammirandole, non si può fare a meno di sentire un’incredibile connessione con la storia e la cultura dei faraoni.

Sfinge Egitto Il Cairo
Photo credit: vavva_92 on Visualhunt.com

2. IL MUSEO EGIZIO

Il Museo Egizio del Cairo, situato vicino alla famosa Piazza Tahrir, possiede la più grande collezione di oggetti dell’Antico Egitto ed è uno dei luoghi più belli da vedere al Cairo. Costruito nel 1902 per proteggere i tesori del paese, solo nel 1922, con l’arrivo dei 3.500 pezzi del tesoro di Tutankhamon, ha ottenuto il riconoscimento nazionale ed internazionale che si merita. Il museo ospita una vasta collezione di mummie, tra cui quelle di importanti faraoni e nobili, oltre che papiri, statue, e molti reperti faraonici preziosissimi. Da notare che nella primavera del 2023 è stato inaugurato il Grande Museo d’Egitto, situato vicino alle Piramidi, che ospiterà una buona parte della collezione del museo egizio.

Museo Egizio Cairo
Foto di DEZALB da Pixabay

3. LA MOSCHEA DI AL-AZHAR

La Moschea di Al-Azhar è una delle più importanti e antiche moschee del Cairo e una tappa obbligata della vostra visita alla capitale egiziana. Questo gioiello simbolo dell’Islam si trova nella zona storica del Cairo ed è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO. Fu costruita tra il 970 e il 972, durante il periodo del califfato fatimide che dominava tutto il Nord Africa dall’attuale Marocco al Mar Rosso. La moschea divenne presto un importante centro di apprendimento nella città, e rimane tuttora la più antica università islamica funzionante al mondo, oltre che uno dei centri religiosi piú importanti d’Egitto.

Moschea Cairo
Photo credit: agroffman on VisualHunt

4. IL BAZAR KHAN AL-KHALILI

Khan Al-Khalili è senza dubbio uno dei migliori mercati d’Egitto. Situato nel centro storico del Cairo, è una delle attrazioni più famose (e instagrammabili) della cittá. Le sue origini risalgono al XIV secolo, durante il periodo mamelucco dell’Egitto. Artigianato, souvenir, antiquariato, gioielli, tappeti, spezie… A Khan Al-Khalili troverete praticamente ogni tipo di prodotto in una delle sue quasi 1.000 bancarelle. Vi renderete conto che non si tratta di un mercato solo per turisti, poiché la maggior parte dei visitatori è gente del posto. I venditori sono famosi per la loro abilità nel contrattare, quindi preparatevi a negoziare i prezzi. Il Bazar è anche un luogo fantastico per assaporare la cucina locale e sorseggiare un caffè tradizionale.

Mercato Cairo
Photo credit: Kodak Agfa on Visualhunt.com

5. LA CITTADELLA DI SALADINO

Costruita strategicamente su un promontorio vicino alle colline di Mokattam, a est del Cairo, la Cittadella di Saladino è uno dei siti storici più importanti della città e una parte fondamentale del Cairo islamico o Cairo storico, un’area dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1979. Visitare questa imponente fortezza medievale significa immergersi nella storia islamica della capitale egiziana e di tutto il Medio Oriente e il Nord Africa. Scoprire le sue moschee, i suoi palazzi, i suoi musei e altri elementi architettonici è un modo eccellente per conoscere le delicate sfumature dell’architettura islamica di diverse epoche e, allo stesso tempo, scoprire le tracce lasciate dai governanti ayyubidi, mamelucchi, ottomani e khedival dell’Egitto nel corso della sua lunga storia, dal XIII al XIX secolo. Inoltre, dalla Cittadella di Saladino è possibile godere di una vista panoramica mozzafiato sulla città.

Saladino Cairo
Foto di DEZALB da Pixabay