La casa 770 “olandese” di Milano

Itinerario aggiornato il giorno: 17/09/2023

Chi conosce bene Milano saprà dell esistenza della “casa olandese”, la misteriosa villetta di Via Carlo Poerio,n.35 Ma la storia della casetta la conoscete?


La casa 770 “olandese” di Milano

Oggi vi raccontiamo una curiosità su Milano, in particolare su una villetta situata in Via Carlo Poerio 35. La villetta si nota tra le altre perchè è in stile neogotico, costruita con mattoncini rossi e con finestre lunghe e strette in stile fiammingo. La casetta viene infatti soprannominata “Casa Olandese” perchè ricorda lo stile dei paesi bassi, ma invece è una delle 16 “case 770” costruite nel mondo da una famiglia Ebraica, i Lubavitcher.

Lubavitcher

La famiglia Lubavitcher, nel 1940, acquistarono un piccolo edificio in stile gotico al n.770 di Eastern Parkway nel quartiere di Crown Heights a Brooklyn.

Nel 1951 la casa venne ereditata dal genero, il rabbino Menachem Mendel Schneerson, noto fondatore dei centri Chabad, i luoghi di incontro delle comunità ebraiche.

La casa divenne così’ luogo di culto e devozione a tal punto da essere replicata in tutto il mondo. L’unica casa 770 europea si trova a Milano; le altre le possiamo trovare a New York, nel New Jersey, a Cleveland, Los Angeles, Montreal, a Ramat Sholo in Israele, a Kfar Chabad e Kfar Tpuach vicino Tel Aviv, a Kiryat Ata e Zichron Yakov vicino Haifa, a Buenos Aires, a Melbourne in Australia, a Santiago del Cile, in Ucraina a Dnprodzerins e San Paolo in Brasile.

Casa Olandese di Milano

L’edificio milanese venne ristrutturato negli anni ‘90, oggi all’interno troviamo un bellissimo giardino, una libreria, un centro studi e una sala conferenza, e viene utilizzata per eventi particolari legati alla cultura ebraica e al suo insegnamento, guidati dal rabbino Avraham Hazan che coltiva l’insegnamento dei Lubavitcher anche con l’abbigliamento: cappello nero, barba rasata e basette lunghe..questi sono i seguaci Chabad-Lubavitch.

Chabad-Lubavitch