I principali 10 eventi di marzo 2024

Itinerario pubblicato il giorno: 13/02/2024

Marzo 2024 si annuncia come un mese ricco di eventi culturali in tutto il mondo. Tra i momenti salienti, le Fallas a Valencia, la festa di Holi in India e il giorno di San Patrizio a Dublino. Queste celebrazioni uniche e colorate attirano l’attenzione di milioni di persone, offrendo esperienze indimenticabili e un’immersione nelle tradizioni locali. Continua a leggere per scoprire altri imperdibili eventi di marzo 2024.


I principali 10 eventi di marzo 2024

Marzo è il mese della primavera e della rinascita, una peculiarità che si rispecchia in molti dei suoi eventi tra le tradizioni storiche, più o meno antiche, di tutto il mondo. Scoprite con noi gli eventi di marzo 2024.

BABA MARTA

1 marzo

Sofia, Bulgaria

Il 1° marzo, in Bulgaria, si celebra la secolare leggenda di Baba Marta. In questo giorno, è tradizione scambiarsi ciò che viene chiamato martenitsa, fili colorati di rosso e bianco intrecciati e regalati ad amici e familiari come simbolo di salute, felicità e gratitudine. La festa ha origini pagane e rimane una delle tradizioni più antiche ancora praticate nell’Europa cristiana.

Origini e Leggende

La storia di Baba Marta ruota attorno ad un rancore che aveva verso i suoi fratelli, Gennaio e Febbraio (Marta in Bulgaro è il mese di Marzo). Ci sono diverse versioni di questo racconto. Nella versione più conosciuta della storia, Baba Marta si prepara per la primavera facendo le pulizie ed agitando le lenzuola e il materasso una volta ancora prima dell’inverno seguente, facendo spargere tutta l’imbottitura a terra come neve a significare la fine delle nevicate per l’anno corrente. 

Baba Marta si trova anche nel folklore tedesco, ad esempio, nella storia di ‘Frau Holle’.

Simbolismo della Martenitsa

Una martenitsa consiste in fili rossi e bianchi intrecciati che vengono principalmente modellati in braccialetti, nappine o bambole di lana. Queste creazioni vengono indossate durante la festa e per tutto il mese di marzo. Quasi tutti in Bulgaria e nelle aree circostanti indossano una martenitsa in questo periodo dell’anno. La tradizione vuole che si continui ad indossare questi braccialetti fino a quando non si vede una rondine o una cicogna. La martenitsa viene quindi rimossa ed appesa agli alberi come simbolo dell’arrivo della primavera. 

Cattedrale di Aleksandr Nevskij a Sofia
Foto di NakNakNak da Pixabay

IDITAROD TRAIL SLED DOG RACE

2 marzo

Anchorage, Alaska

La Iditarod Trail Sled Dog Race è uno degli eventi invernali iconici dell’Alaska e, tradizionalmente, ha inizio ad Anchorage il primo sabato di marzo di ogni anno. La partenza della gara è fissata ad Anchorage il 2 marzo 2024, segnando il 52º anniversario dell’ “Ultima Grande Corsa”.

Partenza nel Centro di Anchorage per l’Iditarod

Il tradizionale percorso dell’Iditarod inizia sulla Fourth Avenue all’incrocio con D Street e si dirige verso il Campbell Creek Science Center. Gli spettatori potranno seguire le squadre da vicino affollando la linea di partenza in centro, o assicurandosi un posto lungo l’itinerario di 11 miglia attraverso Anchorage. Dopo una ripartenza da Willow il giorno successivo, i musher dell’Iditarod e i loro cani metteranno alla prova i propri limiti lungo il sentiero. Il percorso si estende per circa 1.000 miglia dal sud dell’Alaska centrale a Nome.

Consigli per chi assiste alla gara

Nelle settimane che precedono l’Iditarod, i musher aprono i loro allevamenti per visite e molti di loro si offrono ad insegnare i trucchi per gestire una squadra di cani. Salta sui pattini di una slitta e prova a fare sleddog tu stesso.

Il giovedì, prima della partenza al Dena’ina Center di Anchorage, si tiene il tradizionale banchetto dei Musher dove viene estratto l’ordine di partenza.

Puoi anche seguire l’Iditarod dall’aria con un pacchetto speciale di voli panoramici o fare un tour in motoslitta per incitare gli incredibili atleti a quattro zampe lungo il percorso verso Nome. Winterlake Lodge funge da checkpoint e si riempie rapidamente durante le date in cui passano le squadre.

Per un assaggio di ciò che ti aspetta sul sentiero, assicurati un posto in uno dei cestini delle slitte dei concorrenti dell’Iditarod durante la partenza cerimoniale ad Anchorage. I posti per questa esperienza unica nella vita sono limitati e vengono messi all’asta a dicembre e gennaio ai migliori offerenti nell’asta IditaRider.

Eventi Attorno all’Iditarod

L’inizio dell’Iditarod coincide con altri grandi eventi invernali come l’Anchorage Fur Rendezvous, uno dei più grandi festival invernali al mondo della durata di 10 giorni. 

La Corsa delle Renne, una corsa lungo la Fourth Avenue con renne, si tiene il pomeriggio successivo alla partenza dell’Iditarod. Il Charlotte Jensen Native Arts Market, la competizione di sculture di neve e il Miners and Trappers Ball si terrà nella giornata di sabato.

Iditarod Trail Sled Dog Race - eventi di marzo 2024
Foto di Jeffrey Turner da Pixabay

HINAMATSURI

3 marzo

Giappone

La Festa delle Bambole in Giappone (Hinamatsuri), chiamata anche “festival delle bambole” o momo no sekku (festival del pesco) è una celebrazione tradizionale e unica originaria del Giappone. Mentre le usanze differiscono a seconda della regione del Giappone in cui ti trovi, c’è una cosa in comune: il motivo principale per cui si tiene questa festa è celebrare le bambine. I fiori del pesco, simbolo della primavera, sono il tema di questa festa e servono a tenere lontani gli spiriti maligni. Le persone si riuniscono anche per pregare nella speranza di restare in salute e lunga felicità mentre le bambine allestiscono adorabili bambole, decorano le case e, ovviamente, preparano cibo. Le celebrazioni moderne si sono evolute includendo l’onorare le donne di tutte le età.

Storia della Festa delle Bambole in Giappone

Hinamatsuri, conosciuto anche come il Festival del Pesco, ha radici antiche che risalgono al periodo Heian (794-1185). In origine, si celebrava durante la fioritura dei peschi e coinvolgeva la preghiera per la buona fortuna. Durante il periodo Edo (1603-1868), l’usanza di esporre bambole nelle case divenne popolare, mentre nel XVII secolo, durante il regno dell’Imperatrice Meisho, Hinamatsuri fu ufficialmente promosso come una festività nazionale. Oggi, Hinamatsuri continua a essere una festa importante in Giappone, celebrata per onorare le bambine e promuovere il benessere delle donne di tutte le età.

Bamboline Giapponesi
Foto di Johnny_px da Pixabay

SXSW

8 – 16 marzo

Austin, USA

Il SXSW Film & TV Festival è un evento rinomato che si svolge per nove giorni a marzo, attirando creativi di ogni genere. In concomitanza con altri festival come il SXSW Conference, il festival offre l’opportunità di connettersi con esperti del settore e di scoprire nuove frontiere della creatività e dell’innovazione.

La Lineup del 2024 e i Premi della Competizione

L’annuncio della lineup del 2024 è un momento molto seguito che annuncia una varietà di progetti tra cui drammi, documentari, commedie e altro ancora. La competizione premia i migliori film narrativi e documentari, insieme a progetti speciali e cortometraggi, creando un ambiente di eccellenza e scoperta nel mondo del cinema e della TV.

Pianificazione Pre-Festival e Braccialetti in Vendita

Prima di immergersi nell’esperienza del festival, è importante pianificare e garantire un alloggio adeguato. I braccialetti per il SXSW Film & TV Festival sono ora disponibili, offrendo l’accesso a nove giorni di proiezioni, eventi e opportunità di networking.

Austin, Texas
Foto di Kate Baucherel da Pixabay

ADELAIDE CUP

11 marzo

Adelaide, Australia

Questa giornata, conosciuta anche come la Festa Pubblica di marzo, vede l’intera comunità riunirsi per assistere alla storica corsa organizzata dal South Australian Jockey Club.

Storia del Giorno della Coppa Adelaide

La Coppa Adelaide rappresenta una delle tradizioni più antiche e rispettate del paese, giungendo solo dopo la famosa Melbourne Cup nella lista delle gare più prestigiose. Con un premio in denaro di $400.000, la competizione attira i migliori cavalli e fantini dell’Australia Meridionale e, talvolta, anche di stati settentrionali. Questo evento non è solo una gara di cavalli, ma un’occasione per la comunità di celebrare la sua storia e cultura. Anche se la partecipazione alla gara è diminuita nel corso degli anni, la Adelaide Cup rimane un pilastro delle celebrazioni del Mad March in Australia Meridionale, dimostrando la resilienza di una tradizione che continua a catturare l’immaginazione di generazioni di australiani.

Cavalli al galoppo all'Adelaide Cup - eventi di marzo 2024
Foto di Annette da Pixabay

FESTA DI SAN PATRIZIO

15 – 18 marzo

Dublino, Irlanda

La Festa di San Patrizio, celebrata ogni 17 marzo, commemora il santo patrono d’Irlanda. Le sue origini risalgono al V secolo, quando San Patrizio, missionario cristiano, evangelizzò l’Irlanda. La festa si diffuse rapidamente in tutto il paese, diventando un momento di celebrazione della cultura e della tradizione irlandese.

La Festa di San Patrizio rappresenta un momento di grande orgoglio per gli irlandesi. La tradizione vuole che ci si vesta di verde, simbolo dell’Irlanda, e si partecipi a parate, concerti e festeggiamenti. La birra Guinness, simbolo nazionale, scorre a fiumi e l’atmosfera è di grande allegria e condivisione.

San Patrizio 2024 a Dublino

Il festival di San Patrizio di Dublino è uno dei più grandi e rinomati al mondo. Quest’anno, dal 15 al 18 marzo, la città si animerà con un ricco programma di eventi:

15 marzo:

Cerimonia di accensione delle luci verdi in città.

Spettacolo di musica e danza al Temple Bar.

16 marzo:

Festival Quarter al National Museum of Ireland con musica, cibo e spettacoli.

Mother Presents Cultúr Club, evento dedicato alla musica irlandese contemporanea.

17 marzo:

La celebre sfilata di San Patrizio attraverserà le strade di Dublino.

Festival Quarter al National Museum of Ireland.

Céilí Mór, tradizionale ballo irlandese.

18 marzo:

Conclusione del festival con eventi musicali e spettacoli in tutta la città.

Altri eventi

Oltre alla sfilata e ai concerti, il festival di San Patrizio di Dublino offre una varietà di eventi collaterali per tutti i gusti:

Visite guidate a tema irlandese

Esplora la città con un tour a tema irlandese e scopri la storia e le leggende legate a San Patrizio.

Visita i monumenti più importanti della città, come la Cattedrale di San Patrizio e il Castello di Dublino, con una guida esperta che ti racconterà la loro storia e il loro significato per la cultura irlandese.

Mostre d’arte e cultura

Immergiti nella cultura irlandese visitando una delle tante mostre d’arte e cultura in programma durante il festival.

Ammira opere d’arte irlandese moderna e contemporanea, scopri la storia del paese attraverso mostre fotografiche o lasciati affascinare dalle tradizioni artigianali irlandesi.

Degustazioni di birra e cibo irlandese

Assaggia la vera essenza dell’Irlanda con degustazioni di birra e cibo irlandese.

Visita la Guinness Storehouse e scopri la storia e il processo di produzione della famosa birra irlandese.

Goditi un tour gastronomico nei pub di Dublino e assaggia le specialità culinarie irlandesi, come lo stufato irlandese, il fish and chips e il tradizionale Irish breakfast.

Informazioni utili

Per informazioni su questi eventi e per prenotare i biglietti, consulta il sito ufficiale del festival troverai anche informazioni su altri eventi collaterali, come concerti, spettacoli teatrali e attività per bambini.

Prenota in anticipo i biglietti per gli eventi più popolari, come la sfilata e le degustazioni di birra.

St Patrick Day a Dublino - eventi di marzo 2024
Foto di Squirrel_photos da Pixabay

MAURITIUS INDIPENDENCE DAY

12 marzo

Port Louis, Mauritius

Ogni 12 marzo, l’isola paradisiaca di Mauritius si anima per celebrare il Giorno dell’Indipendenza, momento cruciale che segna la liberazione dal dominio coloniale e l’affermazione dell’identità nazionale. Quest’anno, nel 2024, i festeggiamenti promettono di essere ancora più vibranti e carichi di significato.

Una festa storica

Nel 1502, i navigatori portoghesi furono i primi a sbarcare a Mauritius, ma furono gli olandesi, a partire dal 1598, a colonizzare l’isola. Dopo aver sfruttato le risorse naturali, l’isola venne abbandonata nel 1710. Furono, in seguito, i francesi a insediarsi a Mauritius, importando manodopera dall’Africa e dall’India per coltivare le piantagioni di canna da zucchero. Nel 1810, durante le guerre napoleoniche, il controllo dell’isola passò agli inglesi, che vi instaurarono un sistema coloniale che continuò fino al 1968.

Dopo secoli di dominio straniero, il 12 marzo 1968 Mauritius conquistò finalmente l’indipendenza, entrando a far parte del Commonwealth con Sir Seewoosagar Ramgoolam come primo ministro. Il Giorno dell’Indipendenza divenne così un appuntamento immancabile per celebrare la libertà, la cultura multiforme e la tradizione dell’isola.

Festeggiamenti per il 2024:

Quest’anno, le celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza si preannunciano particolarmente suggestive. Tra gli eventi in programma potrete trovare:

Cerimonia dell’alzabandiera ufficiale: A Port Louis, capitale dell’isola, si svolgerà la cerimonia ufficiale con la presenza delle autorità locali e un imponente display di bandiere.

Parata dell’Indipendenza: Le strade principali saranno animate da una coloratissima sfilata con carri allegorici, gruppi folk e danze tradizionali.

Spettacoli dal vivo: Concerti, spettacoli teatrali e danze tradizionali animeranno piazze e palchi allestiti in tutta l’isola.

Festival gastronomici: Potrete deliziare il vostro palato con i sapori tipici della cucina mauriziana, un mix di influenze indiane, francesi e africane.

Eventi sportivi: Gare di canoa, competizioni di atletica e tornei di calcio coinvolgeranno la popolazione in attività sportive all’insegna del divertimento e della convivialità.

Se avete la possibilità di essere a Mauritius il 12 marzo, lasciatevi travolgere dai ritmi della musica, dai colori sgargianti dei costumi tradizionali e dal calore dell’accoglienza mauriziana. Partecipate ai festeggiamenti e vivete in prima persona la gioia e l’orgoglio che contraddistinguono il Giorno dell’Indipendenza!

Spiaggia di Mauritius
Foto di M. M. da Pixabay

LAS FALLAS

15 – 19 marzo

Valencia, Spagna

La primavera valenciana comincia con Las Fallas, una festa unica al mondo che celebra l’arte effimera, la satira e la tradizione. Dal 2 al 19 marzo 2024, la città si trasformerà in un palcoscenico a cielo aperto, dove oltre 700 giganteschi monumenti di cartone, i ninots, prenderanno vita per poi essere divorati dalle fiamme in un suggestivo spettacolo pirotecnico.

Le origini di Las Fallas:

Le Fallas affondano le loro radici nei rituali pagani di propiziazione della primavera. I parot, lampade di legno utilizzate dai falegnami per illuminare i laboratori, venivano bruciate alla vigilia di San Giuseppe. Nel tempo, queste lampade si sono trasformate in elaborate figure satiriche, dando vita alla tradizione odierna.

Ogni quartiere di Valencia crea il proprio ninot, un’opera d’arte satirica che critica con ironia e umorismo politici, personaggi famosi e fatti di attualità. La costruzione di queste mastodontiche figure richiede mesi di lavoro e una grande abilità artigianale.

I giorni clou della festa

1° marzo: Inizio delle mascletás, spettacoli pirotecnici quotidiani alle 14:00 nella Piazza del Comune.

15 marzo: La plantà, l’allestimento dei ninots nelle vie e nelle piazze della città.

16-18 marzo: Sfilate, balli popolari, corride di tori e altri eventi di intrattenimento.

17-18 marzo: Ofrenda de flores, omaggio floreale alla patrona della città, la Virgen de los Desamparados.

19 marzo: La cremà, il momento culminante della festa, con il rogo dei ninots in un affascinante gioco di luci, musica e fuochi d’artificio. Un ninot, eletto per votazione popolare, sarà salvato dalle fiamme e conservato nel Museo Fallero.

Las Fallas 2024: un’edizione speciale

Decimo anniversario del riconoscimento UNESCO

L’edizione 2024 di Las Fallas sarà particolarmente significativa, in quanto segna il decimo anniversario del riconoscimento della festa come Patrimonio Immateriale dell’Umanità da parte dell’UNESCO. Per celebrare questo traguardo, la città di Valencia ha in programma un calendario di eventi ancora più ricco e coinvolgente.

Altri eventi da non perdere

Visita al Museo Fallero: per scoprire la storia e l’evoluzione della festa.

Spettacolo di fuochi d’artificio sul fiume Turia: un evento imperdibile che illumina la città di mille colori.

Degustazione della gastronomia valenciana: paella, tapas e horchata sono solo alcune delle specialità da assaggiare.

Carri de Las Fallas a Valencia - eventi di marzo 2024
Foto di T XP da Pixabay

ANNIVERSARIO DELL’ARENGO

25 marzo

San Marino, Repubblica di San Marino

Il 25 Marzo, la Repubblica di San Marino si tinge di festa per celebrare l’Anniversario dell’Arengo del 1906, un evento storico che ha segnato la fine del dominio oligarchico e l’alba di un nuovo sistema democratico, con un parlamento eletto direttamente dal popolo. Quest’anno, la ricorrenza assume un significato ancora più profondo, in quanto coincide con il centenario della nascita della Festa dei Corpi Militari.

Storia della festa

Le origini della Festa Nazionale del 25 Marzo risalgono al 1906, quando l’Arengo, l’antica assemblea popolare, si riunì per deliberare sulla riforma del sistema di governo. Il voto popolare sancì la fine del regime oligarchico e l’istituzione di un parlamento democratico, dando vita a una nuova era di libertà e partecipazione per il piccolo Stato.

La cerimonia ufficiale

Il cuore dei festeggiamenti si svolge in Piazza della Libertà, dove i Corpi Militari, in alta uniforme, sfilano davanti alle autorità e al pubblico. La suggestiva cornice della piazza fa da sfondo al giuramento delle nuove reclute, un momento solenne che testimonia l’impegno e la dedizione dei giovani sammarinesi al servizio della Patria. La cerimonia si conclude con la consegna delle Medaglie di Fedeltà e di Anzianità Militare da parte degli Eccellentissimi Capitani Reggenti, a suggello del valore e della professionalità delle Forze Armate.

Gli eventi in programma

Oltre alla cerimonia ufficiale, la giornata del 25 Marzo è ricca di appuntamenti che coinvolgono l’intera cittadinanza. La mattina si apre con l’alzabandiera a Palazzo Pubblico, seguita dalla deposizione di una corona d’alloro all’Ara dei Volontari in memoria dei caduti. La Santa Messa nella Basilica del Santo offre un momento di raccoglimento e riflessione.

Palazzo Pubblico a San Marino

HOLI

25 marzo

Mathura, India

Holi, il festival dei colori, segna l’arrivo della primavera in India ed è particolarmente caro a Lord Krishna. Non c’è luogo migliore di Mathura per vivere questa esperienza indimenticabile, dove la celebrazione dura un mese intero, coinvolgendo tutta la regione.

Eventi imperdibili di Holi 2024 a Mathura e dintorni

Barsana Lathmar Holi

Data: 17-18 marzo 2024

Luogo: Barsana

Un evento unico e coinvolgente in cui le donne di Barsana “attaccano” scherzosamente gli uomini con bastoni di legno decorati, in una rievocazione della leggendaria storia di Radha e Krishna. Il giorno successivo, a Nandgaon, si svolge la risposta scherzosa degli uomini.

Falen Ki Holi

Data: 19 marzo 2024

Luogo: Villaggio di Falen (40 km da Mathura)

Un evento di grande spiritualità e coraggio, in cui un sacerdote cammina scalzo e senza vestiti su un letto di braci ardenti.

Dauji Huranga

Data: 21 marzo 2024

Luogo: Villaggio di Baldeo

Un festival vibrante e colorato dedicato a Lord Krishna, in cui i partecipanti si lanciano reciprocamente polvere colorata e acqua in segno di gioia e festa.

Phoolwalon Ki Holi

Data: 21 marzo 2024

Luogo: Vrindavan

Un evento suggestivo e poetico, in cui i templi e le strade di Vrindavan vengono ricoperti di petali di fiori colorati creando un’atmosfera magica.

Holika Dahan

Data: 24 marzo 2024

Luogo: Mathura e Vrindavan

Un rituale antico e propiziatorio, in cui viene acceso un grande falò per scacciare il male e simboleggiare la vittoria del bene sul male.

Dhulandi Holi

Data: 25 marzo 2024

Luogo: Tutta la Brij

Il culmine di Holi, una giornata di festa e divertimento in cui i partecipanti si lanciano reciprocamente acqua e polvere colorata in un’esplosione di gioia e allegria.

Holi festival - eventi di marzo 2024
Foto di Dharamveer Singh da Pixabay