Navarra: il nostro itinerario di Pamplona e Olite

Itinerario aggiornato il giorno: 26/12/2023

Il nostro itinerario in Navarra a nord della Spagna, tra le città di Pamplona con la famosa corsa dei tori e la città di Olite con il Palacio Real.


  • Spagnolo
  • Euro
  • UTC +1

Navarra: il nostro itinerario di Pamplona e Olite

Durante il nostro on the road nel nord della Spagna, abbiamo visitato anche alcuni paesi della Navarra. La comunità autonoma della Navarra è conosciuta per il suo patrimonio artistico e storico, per la gastronomia e per le bellezze naturali. La capitale è Pamplona, famosa per la corsa dei tori di San Firmino. Tra le altre città importanti citiamo Olite, dove si trovano il Palacio medievale e Roncal, famosa per l’omonimo formaggio.

Per visitare la Navarra abbiamo utilizzato l’automobile e grazie all’efficiente rete stradale abbiamo potuto spostarci nelle regioni limitrofe. La Navarra confina con a nord con i Paesi Baschi, dove si trova Bilbao e Vitoria-Gasteiz. Confina anche con la comunità autonoma della La Rjoja, famosa per la produzione vitivinicola e a sud con l’Aragona, dove si trova Saragozza.

Navarra Spagna

PAMPLONA

La capitale della Navarra è famosa per la festa di San Firmino, che si svolge tra il 6 e il 14 luglio, durante la quale si svolge l’entusiasmante corsa dei tori chiamata Encierro. Pamplona non è solo corsa dei tori, ma è un mix di arte, storia e gastronomia. Il centro storico è caratterizzato da Plaza del Castillo e dalla Piazza del Comune dove si trovano molti palazzi antichi riccamente decorati.

Tra i vari musei presenti citiamo il Museo di Navarra, con opere di Goya ed il museo dedicato al violinista Pablo Sarasate. Un altro museo molto interessante è quello allestito all’interno della Cattedrale di Pamplona, dove si trova la mostra “Occidens” premiata nel 2013 come miglior mostra a livello mondiale.

Encierro Pamplona

Se volete rilassarvi e passare del tempo all’aria aperta potete raggiungere il romantico Parco della Taconera oppure passeggiare nel Parco Yamaguchi, ispirato al Giappone. Stupendo il panorama sul fiume Arga, che potete osservare dal Belvedere del Caballo Blanco, vicino a Piazzetta San Josè.

Prima di lasciare Pamplona non dimenticate di gustare la cucina locale. L’eccellenza culinaria di Pamplona è rappresentata dai pinxtos (tapas in spagnolo). Gli abitanti di Pamplona amano “potear”, ossia andare di bar in bar degustando i vari pinxtos, realizzati con ingredienti locali, tra i quali merluzzo, sgombro, patate, uova e jamon iberico. Per accompagnare il tutto vi consigliamo il sidro locale ed il pacharan. Per concludere in bellezza assaggiate la crostata basca, il txantxigorri e la pantxineta. Se avete poco tempo da dedicare alla città e volete farvi un’idea generale su Pamplona, vi consigliamo di partecipare al Free Tour Pamplona di Civitatis.

Parco Pamplona

OLITE

A solo mezz’ora d’auto da Pamplona si trova Olite, un paese di 3000 abitanti, dove il Palacio Real de Olite fa da padrone. Il Palacio Real venne fatto costruire nei primi anni del 1400 da Carlo III, Re di Navarra, e da sua moglie Leonor de Trastamara. Il Palacio divenne così la residenza della corte del Regno di Navarra per molti anni.

Tutt’ora è possibile visitare gli interni del palazzo tramite visita audioguidata. La visita porta alla scoperta di alcune sale interne, tra cui la camera della regina Leonor, la sala del Re dove si svolgevano eventi e balli di corte. Particolare è la presenza di un salice secolare e la possibilità di salire sulla torre dei quattro venti da dove si gode di un panorama spettacolare sulla città e sulle zone circostanti.

Olite

COME RAGGIUNGERE LA NAVARRA

In aereo: non ci sono collegamenti diretti in aereo dall’ Italia verso l’aeroporto di Pamplona. L’aeroporto più vicino è quello di Vitoria-Gasteiz, a circa 100 km, oppure quello di Bilbao a circa 155 km. E’ possibile anche atterrare a Saragozza, a circa 180 km di distanza. Una volta atterrati ci si sposta facilmente con auto a noleggio. La rete viaria è efficiente e le autostrade (con pedaggio a pagamento) collegano le maggiori città della zona.

Palacio Real Olite

COSA VEDERE NEI DINTORNI

Bilbao: la capitale dell’arte basca, con il Guggenheim ed il Museo di Belle Arti

Logrono: una delle città principali del Camino di Santiago con la sua meravigliosa cattedrale, oltre ad essere anche il centro principale vitivinicola della zona de La Rjoia.

San Sebastian: ridente città costiera dove i baschi amano villeggiare durante l’estate

Guernica: la capitale religiosa dei Paesi baschi, dove si trova il murale a grandezza naturale dell’opera Guernica di Pablo Picasso

Guggenheim Bilbao